giovedì 10 maggio 2012

Gatekeeper: queste misteriose creature



[GateKeeper: il Guardiano della Porta]
[visto che in rete si sta consumando una querelle riguardo a questi argomenti preferisco non gettare altra benzina sul fuoco ed evitare di nominare i diretti interessati se non come link a fondo articolo, sia perché non ho voglia di passare i prossimi mesi a rispondere a ripetitivi commenti di persone infuriate, sia per poter utilizzare questo articolo un po' come un "glossario" in futuro; comunque chi ha seguito la cosa sa benissimo a che diatriba mi stia riferendo, e chi mi conosce sa esattamente cosa io pensi in materia e riguardo ai "contendenti". Nel "corpo dell'articolo" saranno presenti solo i "link di rimando interni al mio blog" e qualche altro link utile, mentre tutti i link, compresi quelli di approfondimento e quelli dedicati alla "querelle online", sono visibili come di consueto nell'apposita sezione Bibliografica/Linkografica a fondo articolo].


Ero ormai convinta che il termine GATEKEEPER fosse, non solo noto un po' a tutti (intendo tutti quelli che si occupano di NWO ed argomenti ad esso correlati), ma che fosse anche stato COMPRESO da quelle stesse persone, almeno a grandi linee...
Invece mi sono trovata per caso davanti ad articoli che fanno capire come perfino molti miei lettori più assidui non abbiano assolutamente capito a cosa mi riferisca io, e altri Blogger , quando parliamo di gatekeeper o quando identifichiamo un autore come probabile gatekeeper (non solo io parlo di gatekeeper e non sono stata io ad inventare questo termine, che anzi è utilizzato in svariate lingue e non solo fra chi tratta di Nuovo Ordine Mondiale).

In particolare leggendo alcuni articoli sparsi per la rete [li trovate citati a fondo articolo, e mi riferisco ai due articoli citati di TNEPD in cui lui stravolge completamente il significato del termine gatekeeper] mi sono imbattuta davanti a definizioni di Gatekeeper veramente insensate secondo cui "il Gatekeeper è un individuo che consapevolmente o inconsapevolmente devia gli altri dalla retta via mischiando verità e menzogna"... L'autore (qui parafrasato) seguendo questa sua fantasiosa ri-definizione del termine sosteneva che "in fondo siamo tutti gatekeeper" poiché "nessuno ha la verità assoluta in tasca" e quindi tutti noi quando parliamo di NWO diciamo cose vere mischiate a cose false, e, secondo tale logica, chi accusa un altro autore di essere un gatekeeper lo fa semplicemente perché quell'autore ha un opinione diversa dalla sua e non in base a prove e dati di fatto, e lo fa a prescindere dalla presunta buona o malafede della persona accusata.
Si, certo, il ragionamento di TNEPD fila alla perfezione...peccato che quella NON SIA LA VERA DEFINIZIONE DI GATEKEEPER, quindi anche tutti gli altri postulati crollano diventando gratuite calunnie o sintomo di estrema sciatteria, poiché prima di scrivere un articolo bisognerebbe degnarsi di ripassare la materia adeguatamente proprio per evitare simili errori; errori che possono sembrare insignificanti, se non fosse che in tal modo si delegittimano pesantemente ottimi Blogger dipingendoli alla stregua di macchiette egocentriche con tendenze paranoidi, e si distrugge tutto il lavoro fatto per cercare di individuare e rendere inoffensivi i veri gatekeeper che danneggiano enormemente il lavoro di ricerca sul NWO (visto che si tratta di gente mandata apposta dai Burattinai per ostacolarci in modo assai più subdolo ed efficace rispetto ai Debunker).
L' asserzione di TNEPD è in realtà molto insultante poiché fa credere al lettore più ingenuo che chiunque parli di gatekeeper lo faccia per "partito preso" accusando banalmente tutti coloro che non la pensano come lui per via di qualche fissazione o pulsione aggressiva o di paranoia o della volontà di "annientare la concorrenza", invece gli autori seri accusano di essere gatekeeper SOLO persone contro cui hanno prove solide riguardo alla loro malafede....


 DEFINIZIONE DI GATEKEEPER:

- Origini del termine:

Il termine GateKeeper significa [in Inglese] testualmente "guardiano della porta" o "guardiano del cancello" [da Gate: cancello/entrata/varco/porta e Keeper: guardiano/sorvegliante] ecc..
Si riferisce all'addetto alla sorveglianza delle Porte della Città, che dovevano essere chiuse la sera ed aperte la mattina; doveva anche controllare le persone e le merci in entrata ed in uscita, bloccare al cancello gli individui sospetti e chiudere le porte in caso di attacco nemico; questa era prassi comune anticamente, quando gran parte delle Città avevano spesse mura e pesanti cancelli, da qui l'usanza di donare le "chiavi della città" ad individui che si erano distinti per merito.

- Significati odierni/significati metaforici:

Per gatekeeper al giorno d'oggi si intende generalmente un individuo che abbia il compito di decidere quali informazioni debbano essere rese note al pubblico tramite i mass media; tale termine è spesso utilizzato per definire ad esempio i direttori di una testata giornalistica che decidono ciò di cui si debba occupare il giornale, oppure si indicano come gatekeeper i responsabili delle grandi Agenzie Stampa (come l'ANSA o la REUTERS, la AdnKronos ecc..) da cui tutti i giornali e telegiornali traggono le notizie in pratica senza controllarne la veridicità e le fonti e senza sforzarsi di reperire notizie autonomamente. Si conti che nel mondo esistono meno di una ventina di grandi Agenzie Stampa veramente importanti [i link qui inseriti non sono un elenco delle più influenti Agenzie Stampa a livello Mondiale, ma solo un piccolo elenco esplicativo atto a far capire al lettore di cosa stiamo parlando: si conti che questo NON è un articolo sulle Agenzie Stampa e su come il Sistema Giornalistico Globale venga manipolato], da cui dipende la quasi totalità di testate giornalistiche ufficiali e dei telegiornali (e ora anche delle testate online) per il reperimento delle notizie da divulgare; quindi controllate quelle il controllo sul flusso di notizie reperibili al grande pubblico è ottenuto almeno al 90%.


Chi fa ricerca sul Nuovo Ordine Mondiale e su tematiche occultate dai mass media , da per scontato il fatto che i media ufficiali filtrino le notizie scomode o le manipolino, come il meccanismo di controllo del flusso di notizie dato dalle grandi Agenzie Stampa; per questo nell'ambito della ricerca sul NWO il termine gatekeeper viene solitamente utilizzato per indicare autori che, fingendo di divulgare informazioni sul Nuovo Ordine Mondiale, mischiano consapevolmente verità e menzogne al fine di sviare i lettori e confonderli, non solo per renderli inoffensivi, ma talvolta anche per renderli utili ai piani dell' Elite (ad es. la diffusione della New Age nel "complottismo sul NWO" è finalizzata a diffondere la Religione Unica della Nuova Era facendo credere che essa sia un modo per combattere il NWO , oppure la creazione di uno zoccolo duro anti-NWO composto da Cattolici spesso quasi fanatici che non vorranno mai sentirsi dire che i Gesuiti sono implicati nel NWO a prescindere dalle prove).
Da adesso in poi quando parlerò di Gatekeeper mi riferirò specificamente ai gatekeeper utilizzati per manipolare la ricerca sul NWO.

- Come si riconosce un Gatekeeper?

Spesso non è possibile individuare con assoluta certezza un gatekeeper, ma si può arrivare ad avere fondati sospetti basati su prove che diano la quasi certezza della malafede di un autore, mentre in alcuni casi possiamo solo avere sospetti che dovrebbero portarci a verificare con maggior scrupolo ogni notizia proveniente dall'autore sospettato.
Come detto sopra, non esistono metodi infallibili per individuare un gatekeeper, ed è possibile confondere una persona in buona fede, ma ingenua, con un gatekeeper o viceversa, però se sono presenti la maggior parte degli indicatori sotto enunciati i sospetti si fanno forti:

 1) L'Autore in questione mischia dati veri e confermati da prove di buona qualità a dati non confermati da prove degne di questo nome, spesso sono presenti anche dati palesemente assurdi che vengono messi sullo stesso piano di quelli confermati da prove solide (che così scredita agli occhi del pubblico l'intero lavoro di quell'autore ed il lavoro di chiunque tratti uno degli argomenti trattati dall'autore stesso, anche qualora si portino prove solide a supporto).
 2) L'Autore porta dati in gran parte veri, ma li giustifica con prove deboli/parziali o volutamente fallaci, quando sarebbe semplice trovarne di valide e ciò stona con la qualità del resto del suo lavoro.
 3) L'Autore porta dati in gran parte veri, ma permea i suoi scritti con un atteggiamento volutamente ultra-razzista o da fanatico religioso o da santone-guru, o da pazzo paranoico/credulone squinternato o simili (intendo atteggiamenti che provochino forte repulsione per tale personaggio e le sue idee da parte della maggioranza dei lettori, e che quindi screditino anche le cose vere e provate che dice/scrive), cosa che lo scredita agli occhi di chi legge rendendo vana ogni prova da lui portata e ridicolizzando o portando astio verso chiunque proponga tesi anche solo in parte simili alle sue (anche in casi in cui la persona non abbia l'atteggiamento "fanatico" dell'Autore citato e cerchi in tutti i modi di discostarsi da esso).
 4) L'Autore è molto famoso anche al di fuori del suo paese natale, pubblica libri tradotti in molte lingue e facilmente reperibili in ogni libreria, è presente in programmi TV sia della sua madrepatria che esteri (mentre libri di altri autori ben più validi risultano quasi introvabili perfino nella madrepatria, non vengono tradotti in altre lingue e i loro autori raramente finiscono in televisione); è molto citato sia sul WEB che al di fuori; è dipinto da molti come "uno dei maggiori studiosi sul NWO/11settembre/ecc" quando le sue ricerche non sono ne molto ben documentate, ne molto innovative e la sua esposizione mediatica/credito appare molto superiore alla qualità delle sue ricerche.
L'Autore può anche essere famoso solo in patria e/o sul WEB, ma comunque la sua popolarità e la stima che gli altri sembrano avere di lui appare molto eccessiva rispetto alla qualità e innovazione date dalle sue ricerche (questo punto da solo o abbinato a pochi altri non può determinare la malafede di un soggetto, quindi usare prudenza).
 5) L'Autore ha amicizie o forti contatti con esponenti o enti di diretta emanazione dell' Elite che vuole il NWO, anche se dice di voler combattere il NWO e/o di essere uno slegato dall'Elite e dagli intrighi di potere (questo punto è assai rilevante, ed è uno degli indici che più di altri può farci propendere per la malafede del soggetto, ma come al solito da solo può essere considerato come un forte indizio e non come una prova definitiva).
 6) L'Autore evita sempre di parlare di un certo problema o di alcuni dati scottanti e, quando invitato a farlo, diventa aggressivo, glissa o minimizza (non solo sul momento, ma evita cotinuativamente di trattare o dare importanza a certi argomenti, anche quando gli si è mostrato che essi potrebbero essere molto importanti e supportati da solide prove, E/O invece continua imperterrito a trattare argomenti supportati da prove assai labili anche quando gli si è mostrata ripetutamente la cosa): ad es un autore che parla di NWO e ci mette dentro Massoni, Sionisti ecc, ma si rifiuta categoricamente di parlare di Gesuiti nonostante le prove a loro carico, oppure si fissa a parlare delle Multinazionali e degli OGM , ma non vuole assolutamente parlare di Signoraggio Bancario (in questi casi bisogna accertarsi che l'omissione sia dovuta a malafede e non ad ignoranza o a particolari convinzioni ideologiche dell'autore, e questo dato da solo, come del resto gli altri, non fa di un autore un gatekeeper, , ma se unito a svariati altri indicatori può dare forti sospetti, soprattutto quando si tratta di autori che studiano una certa materia da molti anni ed hanno molti collaboratori capaci di fornirgli materiale).
 7) L'Autore unisce ai dati sul NWO una forte dose di propaganda New Age, spesso spacciandola come antidoto al NWO e negando perfino che si tratti di New Age o comunque omettendo i legami fra la New Age, l'ONU, la Teosofia ed il Luciferismo e fra la New Age e quella che sarà la Religione Unica Mondiale del NWO. Spesso tale propaganda è spacciata per "rivelazioni personali fatte all'autore da entità sovrannaturali/angeliche/aliene benevole e vogliose di aiutare l'umanità ad Evolversi" (in tali casi è facile che l'autore si atteggi a Guru o a Messia almeno in modo velato) o roba simile, quando basta un minimo di conoscenza della New Age per capire che si tratta di materiale trito e ritrito derivante dalla Teosofia e/o da pubblicazioni New Age più moderne.
 8) L'Autore si affianca o si appoggia ripetutamente ed ampiamente ad altri autori che sembrano essere noti gatekeeper o personaggi assai sospetti, e quando gli si fa notare la cosa (portandogli prove solide e mostrandosi gentili) evita di rispondere o glissa (o attacca) per poi continuare imperterrito.
 9) L'Autore sostiene di aver fatto rivelazioni estremamente scottanti e di doversi nascondere o guardare le spalle per via di ciò; però continua a scrivere libri, comparire in TV ecc, senza che nessuno cerchi di eliminarlo o metterlo a tacere in altro modo e la sua popolarità sembra aumentare invece che diminuire, così come la sua esposizione mediatica (es: Adam Kadmon, un nome New Age per un finto rampollo degli Illuminati che, a suo dire, deve nascondersi dietro una maschera per farci grandi rivelazioni in video, quando in realtà dice cose trite e ritrite a cui accuratamente toglie ogni prova tangibile mischiandole a cavolate immani, tutto ciò dietro ad una maschera ridicola che serve SOLO a fare scena visto che qualsiasi scanner facciale utilizzato dalla polizia potrebbe benissimo identificarlo con o senza quella stupida maschera).
 10) L'Autore propone come strategia per combattere il NWO qualcosa che invece avvantaggia il Nuovo Ordine Mondiale stesso o che comunque non lo combatte affatto o che propaganda un ideologia affine a quella del NWO (ad es. tutti quegli autori che propagandano l'ideologia New Age spacciandola come antidoto al Nuovo Ordine Mondiale).
Questo è uno degli indicatori più importanti, anche se da solo non basta a distinguere una persona che in buona fede riporta idee lette da un gatekeeper da un vero gatekeeper.
 11) L'Autore sembra voler giustificare moralmente e/o Spiritualmente a tutti i costi i Burattinai (compresi i piani del NWO e chi li attua):
 - potrebbe dire che, in fondo l'umanità si comporta come un Virus che attacca Gaia la Sacra Madre Terra e quindi l'Elite ha ragione a voler ridimensionare il numero di umani e a volerli controllare attentamente (dimenticandosi però che si parla di quella stessa Elite che ha deciso di inquinare quello stesso Pianeta volutamente a più non posso con chemtrails, pesticidi, fertilizzanti, quantità esorbitanti di antibiotici rilasciati nell'ambiente ecc, costruendo deleterie dighe e rettificando fiumi, abbattendo intere foreste, estirpando interi ecosistemi e sovrasfruttando le risorse ambientali per poi sprecarne la maggior parte condannando così appositamente alla morte per fame una grande % dell'umanità e dell'ecosistema..);
 - o che "è tutta questione di Karma", quindi se nasci come un bambino destinato a morire di fame nel Terzo Mondo o a vivere in modo infernale è solo perché lo hai scelto tu prima di nascere, poiché questo era ciò che ti serviva per Evolverti Spiritualmente/Karmicamente (fino ad arrivare al Brahman, al Dio-Fonte trasformato dalla New Age nel "Tutto è Uno"), o perché "te lo sei meritato" per via delle colpe di una tua vita passata o roba simile (seguendo tale filosofia non si dovrebbe mai cercare di eliminare le ingiustizie sociali e la sofferenza altrui, poiché ogni nostra azione atta a dare sollievo ad un altro umano o animale, interferirebbe con la sua evoluzione spirituale...);
 - o che i Burattinai ci fanno del male per farci del bene, in pratica che ci seviziano perché solo così possono aiutarci ad Evolvere Spiritualmente (terrificante ed abominevole tesi esposta dal blog Anticorpi e presa da scritti New Age come "Il Libro dell' UNO" e gli sproloqui di "Hidden Hand" che fece finta di essere un pezzo grosso degli Illuminati quando era solo un gatekeeper New Age); secondo tale nauseante concezione, se domani uno mi sbatte per terra spaccandomi un braccio e 3 costole, decide di spararmi rendendomi paraplegica e mi stupra lacerandomi pure l'utero per la violenza usata io dovrei RINGRAZIARLO poiché mi ha MOLTO AIUTATA ad Evolvermi Spiritualmente! Quindi, alle vittime di stupri, torture, molestie su minori o di genocidio ed ogni altra nefandezza di cui la mente umana è capace, dovremmo dire: ringraziate i vostri aguzzini poiché hanno abbreviato notevolmente il vostro percorso verso l'Illuminazione Spirituale! (visto che gli Ebrei tendono ad essere parecchio suscettibili al riguardo, chi è che va a comunicargli che dovrebbero innalzare subito una statua in onore di Hitler e magari istituire una festività che gli renda gloria? in fondo lui ha contribuito più di altri a depurarli Karmicamente...almeno secondo la filosofia di Anticorpi/TNEPD e Company..).
 12) L'Autore sembra volerci terrorizzare a tal punto da farci venire gli incubi descrivendo situazioni così mostruose ed impossibili da affrontare anche solo psicologicamente oltre che tecnologicamente e spiritualmente per l'umanità da far gettare la spugna a chiunque o da farci solo sperare l'intervento di una potenza più grande che venga in nostro soccorso (da Dio con l'Apocalisse, agli Alieni Buoni del Comando Ashtar, ai cicli cosmici che dovrebbero provocare "il salto Quantico, ecc); e fa ciò, non parlando di cose su cui ha dati presi da fonti attendibili, ma parlando di roba tratta da racconti che di attendibile hanno ben poco (ad es le descrizioni splatter dei Rettiliani succhia-sangue di Icke con la Regina Elisabetta che si trasforma in mega-lucertola e sgozza bambini con frenesia omicida ecc; idem molte descrizioni tratte da alcuni Ufologi, capaci di far venire gli incubi a qualsiasi lettore).
 13) In puro "stile New Age" l'Autore sostiene che l'unico modo per combattere il Nuovo Ordine Mondiale , non sia quello di informarsi il più possibile ed informare quante più persone possibili per poi DOPO organizzare qualcosa di concreto, ma quello di mettersi tutti a meditare sull'Amore per influenzare Quantisticamente/Etericamente/Spiritualmente la Realtà/il Mondo/La Matrice-Matrix o per velocizzare l'Evoluzione Spirituale Umana verso il Salto Quantico o la Quarta Dimensione o per sconfiggere spiritualmente le influenze dei Demoni/Alieni/Rettiliani/Arconti o roba simile (in questo campo le teorie sono tantissime, ma le soluzioni sembrano spesso essere simili ed incentrate sulla Meditazione in stile Osho, sulla Preghiera o sul dare Amore Incondizionato o sul non accettare la realtà che vediamo come realtà reale ecc).
Tali autori talvolta possono arrivare a criticare aspramente chi invece cerca di agire accumulando informazioni attendibili sul NWO per poi divulgarle e pensare a soluzioni concrete:
infatti secondo alcuni di loro, se si propagandano "idee deprimenti" (che destabilizzano Spiritualmente/Esotericamente o Quantisticamente o Karmicamente la persona e/o la sua Aura) o che trattino di "questioni negative", non importa se esse siano immaginarie o supportate da prove o di cosa trattino, si finisce per influenzare negativamente le altre persone a livello Spirituale/Esoterico/Karmico/Quantistico/Aurico e quindi per influenzare negativamente il mondo rendendo più probabile che tali fatti negativi avvengano (mentre se si parla solo di pace amore ed unicorni viola concentrandosi fortemente su tali cose..il mondo comincerà magicamente a rifiorire divenendo un luogo idilliaco..e se ciò non succede è SOLO perché non erano abbastanza persone a farlo o qualcuno non si era concentrato per bene! Insomma, Osho con i suoi "Studi Scientifici" sulla Meditazione Trascendentale ha dimostrato inequivocabilmente questo postulato e fatto capire che, se il mondo va a puttane NON è per colpa di un branco di grandi stronzi che da secoli e secoli ci tratta come bestie da macello, ma perché noi pensiamo negativo, non meditiamo tutti insieme su Pace e Amore, e quindi facciamo accadere cose brutte, oppure è il nostro Karma che richiede che noi soffriamo per farci evolvere...in ogni caso zitti tutti e concentriamoci sugli unicorni viola o sulla nave Astrale di Ashtar Sheran che presto ci verrà in aiuto!).
Lo scritto tra parentesi qui sopra è da interpretarsi come ironico, tanto per non generare fraintendimenti...
 14) L'Autore sembra perdersi cronicamente in questioni marginali ed inutili dettagli su questioni ormai non più molto significative ed attuali: ad esempio scrive lunghissimi trattati che analizzino ogni minimo dettaglio tecnico sull'11settembre (quando ormai il fatto che si tratti di un autoattentato appare palese a chi ha orecchie per intendere, e di articoli sull'argomento che hanno sviscerato ogni sua implicazione ce ne sono a migliaia) come se comprendere l'esatta formula dell'esplosivo utilizzato per minare le Torri fosse cruciale per la teoria e per il futuro della ricerca sul NWO; oppure si perde ad analizzare ossessivamente altri complotti ormai vecchi e già adeguatamente provati (ad es l'omicidio Kennedy) e tratta quasi solo queste cose con una grande attenzione ai dettagli più che al quadro generale, finendo così per trascurare grandemente argomenti ben più attuali ed importanti.
(Questo punto è significativo solo se associato a molti altri indicatori e se tale atteggiamento è veramente estremo e vi è una quasi ossessiva predilezione all'analisi di dettagli marginali piuttosto che al quadro d'insieme tanto da divenire una "tecnica di distrazione": una banale predilezione per l'analisi del'11settembre o dell'Omicidio Kennedy o del finto allunaggio o di altri vecchi casi, oppure saltuari articoli su tali temi non sono affatto prove di malafede).
 15) L'Autore sostiene che non abbia senso fare ricerche per individuare i responsabili dei piani del NWO ,  ne accumulare prove atte a comprendete quali siano esattamente i loro piani e come vogliano attuarli ecc, però continua a scrivere articoli/libri/ecc sul Nuovo Ordine Mondiale (in cui spesso parla di fantomatici vertici sovrumani poco identificabili e impossibili da combattere e/o dice che non ha senso affannarsi per cercare i responsabili dei piani sul NWO  poiché tanto sono così più forti che è tutto inutile ecc), quando le sue idee dovrebbero a rigor di logica farlo dedicare ad altro (spesso prende in giro chi si affanna a fare ricerche reperendo dati per stabilire chi esattamente sia a tirare le fila per i piani del NWO e nel fare ciò paragona autori che fanno ricerche meticolose ad autori che additano una fazione propugnando come prove solo aneddoti, mettendo tutto sullo stesso piano e cercando di far fare ai vari autori la figura di bambini che litigano per stabilire se sia più buono il gelato alla cioccolata oppure quello al limone, omettendo però di far capire come fra i vari autori ci siano forti differenze di qualità delle indagini e non solo di opinione).
 16) L'Autore ha un comportamento viscido e velatamente aggressivo, anche se mascherato da un tono apparentemente bonario e mite o ironico; critica gli altri autori, non basandosi sui dati che essi portano e confutando con prove alla mano opinioni basate su dati che ritiene errati o parziali, ma agendo in modo subdolo con attacchi ad personam, mistificando il pensiero altrui per far apparire gli altri autori come idioti o fanatici ossessionati da una certa idea a prescindere dal loro reale modus operandi; tende ad avere un tono di superiorità mascherato da "saggia benevolenza", quando in realtà le sue analisi non portano la ricerca sul Nuovo Ordine Mondiale molto avanti e le sue critiche ad altri autori sembrano più prese in giro velate o tentativi di ridurre chi non la pensa come lui a macchiette comiche, mentre è probabile che lui stesso accusi gli altri autori di prendersela per partito preso verso chi non la pensa come loro (questo può essere anche un caso di proiezione, in cui un autore accusa altri di fare ciò che in realtà lui fa; come negli altri casi, non tutte le persone che si comportano così sono gatekeeper: è possibile che autori in buona fede, ma con un grande Ego e tendenze alla manipolazione altrui e ad agire in modo subdolo, si comportino così anche senza aver studiato alcuna strategia a tavolino, come è anche possibile che lettori in buona fede rimangano affascinati da questi millantatori e ne assorbano le idee riportandole a loro volta nei propri articoli senza rendersi conto della grande aggressività nascosta di questi personaggi, che spesso risultano molto carismatici e capaci di ipnotizzare i lettori con il loro linguaggio fintamente gentile e pacato, ma in realtà zeppo di aggressività velata verso chiunque non gli vada a genio o sospetti il loro reale carattere).
 17) L'Autore sembra comportarsi gentilmente con tutti, ma alle loro spalle (o se lo contraddicono/umiliano pubblicamente) è capace di creare vere e proprie campagne denigratorie verso chiunque lo contraddica; al posto che cercare di dimostrare apertamente, dati alla mano, di avere ragione o al posto di instaurare un dialogo aperto e sincero con la persona con cui non è d'accordo in modo da confrontarsi ed appianare le differenze o almeno effettuare attacchi alla luce del sole rispondendogli direttamente ciò che pensa nel proprio blog, lui "mobilita la cavalleria" (ovvero chi lo segue fedelmente ad es. online) scatenandola contro il bersaglio designato, spesso con falsi pretesti e suggerendo strategie anche molto subdole ed aggressive atte a "sbaragliare il nemico" (come ad es. fomentare i propri seguaci fingendo di essere perseguitati da qualcuno e sugerendogli di danneggiarlo bloccandogli gli account YouTube con false accuse di violazione di Copy-Right o cose simili, o spammando a destra e a manca su blog e forum accuse più o meno false contro chi lo ha infastidito/contraddetto/umiliato e chiedendo ai propri accoliti di fare altrettanto, ecc)..
 18) L'Autore sembra comportarsi da "Guru/Messia/Capo", tendendo a ghettizzare i suoi accoliti e facendone un Gruppo Chiuso che lo segue in modo fideistico, al posto che cercare di stimolare nei lettori la capacità autonoma di cercare ed interpretare informazioni; potrebbe avere la tendenza ad usare i suoi accoliti per sbaragliare quelli che percepisce come nemici o concorrenti anche in modo subdolo e/o molto aggressivo oppure potrebbe creare un gruppo talmente chiuso da scoraggiare chiunque si intrometta esponendo un parere anche solo leggermente diverso, pena l'attacco in massa del gruppo stesso verso l'intruso (in questi casi può essere difficile capire se ci si trova davanti ad un millantatore che prende per i fondelli chi lo segue sfruttando tecniche "da setta" o di una persona che crede genuinamente in ciò che professa e quindi più inquadrabile come una sorta di fanatico religioso).
 19) L'Autore tende ad utilizzare in gran parte fonti inaffidabili, anedottiche, a basarsi quasi solo su supposizioni e a costruire la spina dorsale delle proprie teorie su di esse, anche quando gli vengono presentate "su un piatto d'argento" prove ottime e ben documentate su ciò di cui sta parlando, continua nel lavoro successivo a citare solo o quasi solo prove anedottiche e poco affidabili ignorando del tutto o in parte i dati affidabili o dandogli poco peso..
 20) ecc...

Come detto sopra, per individuare con ragionevole certezza un gatekeeper non basta che uno o 2 di questi punti sia "positivo", ma bisogna che gran parte di questi punti risulti positivo sulla base di dati di fatto confermati e non di soli sospetti più o meno plausibili (sono particolarmente rilevanti i punti che associano un certo autore a personaggi, gruppi o istituzioni marcatamente Pro-NWO, poiché non è molto sensato pensare che un autore possa credere realmente di combattere il Nuovo Ordine Mondiale se frequenta attivamente persone che vogliono apertamente il NWO, a meno che non sia totalmente rincitrullito o scisso, e in tali casi appare dubbia l'ipotesi dell'ingenuità che, se fosse vera, renderebbe comunque l'autore totalmente inaffidabile per via dello scarso discernimento dimostrato). 
Comunque è opportuno valutare caso per caso senza giungere a conclusioni affrettate e senza rischiare di scatenare una caccia alle streghe. Soprattutto bisogna curarsi di distinguere fra probabili gatekeeper in mala fede e fra chi, in buona fede, ha magari un piccolo blog che banalmente si limita a copiare pari pari l'ideologia e i dati di uno o più gatekeeper e, anche se stimolato a riflettere con dati alla mano sulla probabile fallacia di alcune asserzioni del suo beniamino (e ancor peggio se si accusa direttamente il suo beniamino di essere in mala fede), finisce per impuntarsi come un mulo per ignoranza, ingenuità, inesperienza o orgoglio; la "carta dell' ingenuità/ignoranza" [qui il termine IGNORANZA viene usato in modo NON dispregiativo, ma secondo il suo originale significato, ovvero "persona che ignora/non conosce determinate cose/fatti/dati/informazioni"] può essere poco plausibile per autori di fama nazionale o internazionale che parlano di Nuovo Ordine Mondiale da molti anni avendo i mezzi necessari per approfondire [comunque non è mai detto: molte persone possono convincersi a tal punto di una tesi fallace da non voler sentir ragioni, soprattutto quando entrano in gioco forti convinzioni personali o di fede; per questo serve anche il buon senso per individuare un gatekeeper], ma è perfettamente plausibile quando si parla di persone che si sono avvicinate al problema da poco e non hanno le conoscenze ne i mezzi per approfondire al meglio la questione, e soprattutto che hanno solo un' influenza minima nel "panorama della ricerca sul NWO", possedendo al massimo piccoli Blog o account Facebook o YouTube o cose simili, frequentati da poche persone e che appaiono "molto amatoriali" e composti in gran parte di "copia-incolla" presi da altri siti/blog e/o da piccoli articoli assai poco professionali che denotano scarsa attitudine all'approfondimento e al pensiero critico/indipendente da parte dell'autore.
 Chiaramente il caso dell'Autore Internazionale molto famoso e quello dell'Autore del piccolo Blog/Account sono i 2 estremi: in tutti i "casi intermedi" bisogna agire di volta in volta con buon senso e prudenza, per questo ho detto che è molto importante valutare caso per caso e non affidarsi a criteri rigidi per l'individuazione dei Gatekeeper [la lista di criteri enunciata sopra è indicativa e va presa come una serie di indicatori che possono portarci a sospettare di un certo Autore, ma solo se si accumulano molte prove inconfutabili lo si potrà definire a ragion veduta come gatekeeper o sospetto gatekeeper ], perché un VERO Gatekeeper è in mala fede, sennò più che di gatekeeper si parla di "Utili Idioti" inconsapevoli, persone che propagandano teorie funzionali al' Elite senza accorgersene, anzi spesso credendo così di combattere l' Elite; non  voglio essere offensiva verso chi ha poca esperienza nella ricerca di dati sul Nuovo Ordine Mondiale poiché queste sono terminologie tecniche, da non interpretare in senso dispregiativo: in fondo è normale che, quando una persona si avvicina a tematiche molto complesse, spinose e zeppe di inganni, rischi di perdersi o di cadere in una delle innumerevoli trappole...l'unico antidoto è continuare ad informarsi da più fonti possibili e diversificate e cercando di non dare mai nulla per scontato, cercando di verificare ogni dato che si incontra e non fidandosi MAI ciecamente di NESSUN autore, nemmeno di quelli in totale buona fede, o presunta tale: ogni Autore può sbagliare, anche quello più meticoloso ed informato, ma creandosi una propria teoria basata sui dati che si sono scoperti fino a quel punto, ed essendo però pronti a cambiarla anche radicalmente ogni volta che nuovi dati la smentiscano..e ciò accadrà moltissime volte, lo dico per esperienza diretta!
Noi umani tendiamo ad affezionarci molto alle ideologie e siamo assai restii ad abbandonarle, poiché ciò ci lascia un insostenibile senso di vuoto o peggio ci fa sentire stupidi, soprattutto quando abbiamo passato anni e utilizzato molte energie a sostenere una certa ideologia che l'interlocutore cerca di farci vedere come fallace, privandoci così di botto della nostra Visione del Mondo
Per questi motivi può essere assai difficile convincere, pur avendo tonnellate di prove, una persona che segue una certa ideologia/teoria da molto tempo a cambiarla all'improvviso: ad es. è difficilissimo convincere un volontario del WWF che l'Effetto Serra sia una montatura, o convincere uno che ha passato 20 anni da militante di Rifondazione Comunista che il Comunismo non sia mai stato in reale contrapposizione con il Capitalismo durante la Guerra Fredda, o convincere una persona Cattolica e molto credente del fatto che la Chiesa Cattolica non incarni affatto i dettami di Gesù (o quelli che dovrebbero essere i suoi dettami: fra le imprecisioni storiche e la manipolazione dei dati effettuata in 2000 anni, di certezze ne abbiamo poche in materia) e che siano gli stessi Gesuiti a portare avanti quei piani del NWO che prevedono la New Age come Religione Unica Mondiale [anche se personalmente penso che ciò sia solo la prima fase del piano per il Nuovo Ordine Mondiale e che nella seconda fase i Gesuiti, dopo aver fatto finta che la Chiesa di Roma sia stata quasi distrutta insieme alle altre fedi religiose del mondo, faranno in modo che il Luciferismo New Age sia ben chiaro a tutti nelle sue orribili conseguenze, e ciò gli darà campo libero per fare ciò a cui il loro Ordine è preposto da secoli e che con il solo Proselitismo e la conquista militare non avrebbero mai potuto ottenere, ovvero convertire forzatamente l'intero Globo al Cattolicesimo dando al Vaticano il potere sia Spirituale che Temporale totale, cosa assai semplice dopo che tutte le altre religioni saranno state spazzate via dalla New Age e dopo che la New Age Luciferina sarà stata vista da tutti come una maledizione globale..ma questa per ora rimane solo una mia ipotesi] ecc..
Per queste ragioni quando "si va a caccia di Gatekeeper" bisogna usare prudenza e buon senso, e nei tantissimi casi dubbi è molto meglio mettere un autore sospetto in "forse", e tenere d'occhio il suo operato facendo particolarmente attenzione a verificare ancor più attentamente del solito ogni teoria o dato lui propugni, al posto che "gridare al gatekeeper" quando non si hanno ancora prove certe...

 - A cosa servono i Gatekeeper?

Il ruolo dei gatekeeper può non essere facilmente comprensibile come invece è il ruolo dei Media Ufficiali o dei Debunker, per questo pochi ne parlano ed il termine è molto spesso frainteso o percepito come se un autore desse banalmente del gatekeeper agli autori con cui non è d'accordo.
Fin dalla notte dei tempi chi voleva nascondere un segreto si accorse che uno dei modi più efficaci per farlo non era celarlo scrupolosamente e ad ogni costo, alimentando così la curiosità altrui, ma era DIVULGARLO in maniera volutamente parziale e distorta...difatti le persone sono assai più propense ad indagare quando percepiscono un segreto che vorrebbero svelare, che quando credono di aver svelato tale segreto:
 - Questo è stato fatto dagli Eserciti e dall' Intelligence ed ha preso il nome di "disinformazione/storie di copertura" e di "Operazioni Psicologiche" (ovvero le PsyOps, per cui ad oggi esistono reparti specificamente addestrati) atte a confondere il nemico con false informazioni e a demoralizzarlo o spingerlo a fare errori tattici ecc; 
 - è stato fatto dalle Società Segrete che, per evitare infiltrazioni dall'esterno, divulgavano già secoli fa versioni parziali delle "Parole di Passo", e per sopire curiosità indesiderate, diffondevano versioni alterate dei propri rituali più esclusivi insieme a liste parziali od inventate dei propri membri più illustri o dei propri scopi e piani;
 - sempre nelle Società Segrete e nei Gruppi Iniziatici di ogni parte del mondo e di ogni epoca, è usuale confondere i propri adepti dei gradi più bassi con versioni parziali o volutamente false della propria dottrina, e solo dopo ogni Iniziazione, verrà svelato pezzo per pezzo il vero credo del Gruppo ed i suoi reali scopi; stesso motivo per cui i libri sull'Esoterismo che si trovano in commercio contengono sempre parti volutamente errate o parziali e mistificazioni più o meno palesi unite a frasi criptiche quasi indecifrabili volte a celare al pubblico di non iniziati i Segreti del Gruppo.
 - In generale ogni Gruppo che anela alla segretezza utilizza tattiche di disinformazione e di "esposizione controllata" (ovvero il rilascio di "verità parziali" e spesso distorte atto a placare la "sete di segreti" del pubblico) studiate per controllare le informazioni che giungono all'esterno.

Oggi con Internet è ancor più impensabile l'idea di poter impedire al 100% per un tempo indefinito la fuga di notizie, soprattutto perché con "l'Internet 2.0" basta in teoria che un solo individuo decida di divulgare un segreto perché esso possa diffondersi rapidamente in modo virale e senza quasi possibilità di controllo (prima di Internet il controllo del Mass Media poteva frenare in gran parte la diffusione indesiderata di una notizia, ma ora tale notizia può essere rallentata o le si può far perdere peso e credibilità, ma non può mai essere fermata del tutto con assoluta certezza), per questo la figura del Gatekeeper diventa ancor più importante:
non essendo più possibile impedire alle persone di scoprire almeno in parte i piani per il NWO, l'unica strategia fattibile rimane quella di infiltrarsi fra chi fa ricerca sul Nuovo Ordine Mondiale e cercare di guidare l'informazione su tale tematica in modo da renderla il più possibile innocua per il Sistema o perfino utile ad esso ed ai suoi piani, ed è proprio a questo che servono i gatekeeper!
Per questo i Burattinai impiegano tempo ed energie per trovare le persone adatte a diventare gatekeeper e per dargli ampia visibilità sia in rete che nell'editoria sul tema NWO che in TV (a livello nazionale e talvolta internazionale): vogliono sapere che quasi ogni persona che si avvicina alle tematiche inerenti al Nuovo Ordine Mondiale abbia come prima fonte uno dei loro gatekeeper o qualcuno che in buona fede riporti i dati di un gatekeeper , e vogliono che tali dati costituiscano la maggior parte delle informazioni più diffuse e gettonate sul NWO in modo che diventino preponderanti e difficili da contrastare per i pochi ricercatori che si accorgano dell'inganno; difatti sanno che la maggior parte delle persone rimane emotivamente legata al primo autore ed alle prime teorie che ha appreso su tale argomento e ciò fa in modo che diventino molto restie ad abbandonarle anche di fronte all'evidenza...
Essi vengono propagandati come autori di primo piano nella lotta al NWO, i loro libri sono tradotti in molte lingue ed ampiamente disponibili (quando i libri di gran parete degli autori, soprattutto se molto validi, sono disponibili solo nella loro lingua madre e difficili da reperire perfino in patria), la loro opera messa in primo piano su internet ed in TV (dentro programmi dedicati a misteri o roba simile, tanto per screditare l'argomento rendendolo simile al "mistero dell'uomo falena che predice le sfortune", e facendo così in modo che siano soprattutto persone di un certo tipo ad avvicinarsi alla ricerca sul NWO che verrà invece snobbata da altre, anche persone che ideologicamente potrebbero accogliere la lotta al Nuovo Ordine Mondiale se la conoscessero adeguatamente, ma che spesso andranno dritte a finire dentro gruppi controllati come i No-Global, gli Indignati/OWS/15M, i Grillini ecc), facendo in modo che le persone che per la prima volta cercano informazioni sul Nuovo Ordine Mondiale finiscano invariabilmente per trovare uno di loro come prima fonte (questo determinerà spesso il loro futuro approccio al tema NWO o l'allontanamento da esso, oppure creerà un legame emotivo con tali autori per cui anche quando la persona sarà più esperta e comincerà a vedere le lacune di questi autori tenderà ad ignorarle o a giustificarli poiché ormai emotivamente legata a loro), e ciò li renderà automaticamente non solo la fonte più diffusa di informazioni sul NWO, ma anche quella più citata e riportata appiattendo gran parte della ricerca sul NWO ad un mero copia-incolla di ciò che loro propongono [difatti se si prendono 100 blog a caso sul NWO si noterà che almeno 60 o 70 di loro prendono gran parte delle informazioni da David Icke o dai "film" di Zeitgeist, che sono le 2 fonti più popolari in materia nel mondo e che sono 2 Gatekeeper fra i più palesi e pericolosi], magari fatti da gente che non sa nemmeno di aver copiato le loro teorie.
----------------------------

 BIBLIOGRAFIA/LINKOGRAFIA:


 - Sui Gatekeeper:

- ETICHETTA: Gatekeeper:

- "La Tattica della Polpetta Avvelenata":

- Definizione di Gatekeeper (da Wikypedia Inglese):

- "Insospettabili Gatekeeper":


 - Sulla "querelle" che mi ha portata a fare l'articolo:

- "La Teoria del Complotto: un blog in stato confusionale":

- "TNEPD: mi si cita" & "Se va bene siamo tutti Gatekeeper":
&

- "TNEPD: un altro tipo bizzarro nella rete":

- "Questo non è il solito post sulla no-plane":
(articolo dedicato a rispondere a chi avversa a tutti costi la teoria sull'11Settembre denominata "no plane", ma che conteneva alcune frasi che, se lette senza conoscere il modo di scrivere particolare dell'articolista, erano interpretabili come insulti a vari blogger e che quindi ha generato la vasta querelle online)
&
"Il caso Gatekeeper La Teoria del Complotto e il Metalinguaggio":
 http://www.lateoriadelcomplotto.com/2012/05/la-teoria-del-complotto-gatekeeper.html
&
Relativi Commenti.

--------------------


by
Alice (Oltre lo Specchio)
_____________________
..segui il ConiglioBianco!
Blog:
http://aliceoltrelospecchio.blogspot.com

ML: http://groups.google.com/group/teorici-del-complotto?hl=it
Mail: aliceoltrelospecchio@gmail.com
_____________________


7 commenti:

  1. leggendo questo post ho messo insieme un po' di pezzi che da mi facevano dubitare di un blog scoperto da poco che mi aveva quasi convinto:
    http://corvide.blogspot.com
    il curatore dice di essere un esoterista (e probabilmente è vero visto che padroneggia bene la materia) e di essere ovviamente contro i burattinai. Però alcuni indizi fanno storcere il naso:
    - alla fine della trattazione sul tema dell'Evento (un processo che dovrebbe portare a una catastrofe planetaria per fine anno) parla di disclousure e di quarta densità per i pochi che si salveranno;
    - dà per vera la storia di hidden hand, dicendo che il suo blog è nato proprio in risposta alle rivelazioni di questo illuminato;
    - dalla lettura del blog se ne esce indubbiamente terrorizzati per gli eventi futuri previsti;
    - non tratta una questione cruciale come le scie chimiche.
    - L'Autore sembra comportarsi da "Guru/Messia/Capo", tendendo a ghettizzare i suoi accoliti e facendone un Gruppo Chiuso che lo segue in modo fideistico
    Insomma, un blog che affascina ma che puzza molto di lavoro "di fino" di gatekeeper.

    RispondiElimina
  2. @ gabriele:

    infatti la prima cosa chefeci in ML quando lesi il post iniziale (quello di Nyko) è stata chiedergli di modificare quelle 2 frasette poichè potevano essere fraintee e risultare offensive, le frasi rimasero e partì la lunga trafila di risposte da un blog all'altro e io SPERO che essa finisca ora perchè è snervante e TNEPD è solo un bloggettino mal fatto gestito da uno a cui piace manipolare le frasi altrui e condirle co insulti e una pseudologica contorta nel tentativo di dimostrare l'indimostrabile.

    avevo notato l'ultimo articolo di tnepd (mi erano arruvati 7 visitatori da quel link e ci andai visto che sapevo chdi non essere nel suo blogroll): prima provai a lasciare 2 commenti direttamente sotto al suo articolo, ma venni ignorata, poi cominciai a scrivere un articolo di risposta perchè non mi andava che una mia frase venisse rigirata x farmi apparire scema o chissà che e che continuasse nel post fra insulti ad altri autori e velati insulti verso di me (che poi le parole hanno dei significati: io non ho creato il termine gatekeeper, semplicemente ne ho esposto il significato che evidentemente tnepd non conosce o non vuole conoscere x motivi suoi o x orgoglio o chissà che), ma poi ho mollato li l'articolo perchè vorrei evitare di innescare ulteriori articoli di risposta all'infinito, tanto con quel subdolo di tnepd non si può parlare perchè stravolge il significato delle parole e i ragionamenti ad ogni frase.

    magari farò una precisazione come PS in fondo al mio articolo o qui nei commenti, o magari meglio ignorarlo perchè tano chi sa leggere e ha cervello può solo ridere alle sue "argomentazioni" (e poi ogni volta che lo si cita gli si fa pubblicità).

    ciao

    http://aliceoltrelospecchio.blogspot.com

    RispondiElimina
  3. comunque x evitare di pubblicizzare gente come tnepd meglio non citare i suoi insulti diffondendoli così nella rete, so che volevi solo segnalarmi l'articolo, ma se c'è da segnalare articoli insultanti in cui si citino me o altri meglio farli in privato (tanto la mia mail è di pubblico dominio) in modo da non pubblicizzare sta gente dandogli lettori e diffondendo le loro calunnie.

    per questo motivo dopo averti risposto ho eliminato il commento.

    http://aliceoltrelospecchio.blogspot.com

    RispondiElimina
  4. @palmono:

    non conoscevo quel blog, che dopo averne letto numerosi articoli mi sembra un blog di stampo new age scritto da una persona indubbiamente colta e dotata di buona proprietà di linguaggio.
    Il blog in questione sembra avere un discreto numero di lettori fissi a giudicare ad es dalla quantiotà di commenti (poi è sempre possibile x un blogger autcommentarsi x gonfiare il numero di commenti creando altre identità, ma sino a prova contraria io propendo x la buona fede e dai commenti sembra che siano in effetti individui diversi a scrivere).

    I temi che tratta sono tipici temi new age esposti in modo un po' + colto e "fgfilosofivo-esoterico" della media:
    soprattutto si parla del 2012 (secondo me se in tale data accadrà qualcosa 99% sarà diretta opera dei Burattinai e non un evento cosmico-spirituale-pandoimensionale o simili, poi tutto può essere, ma di VERI dati che attestino le altre versioni ce ne sono pochi), di queste dimensioni superiori e di una fitta moltitudine di alieni ed esseri di universi e dimensioni alternative che confonde abbastanza il lettore occasionale e che x quanto ne so non è provata da alcun reale dato ma è un ipotesi buona come lo è la cosmogonia del telefulm "BattelStar Galatctica".
    A livello teorico si appoggia molto a teorie che da ragazzina mi affascinavano, come quelle di Hancock, di MKenna, quelle sull'universo olografico e frattale e sulla mente universale e il cervello olografico ecc (che però con il tempo, ad una + approfondita analisi mi sono sembrate sempre + cvose basate + che altro su supposizioni, che possono essere vere come false e che sono diffivilissime da veridficare e quindi basare una teoria su di esse o addirittura una cosmogonia è come creare un gigante dai piedi di argilla).

    L'autore si comporta abbastanza da guru e è perfino morto e risorto con tantyo di esperiebnza di NDE abbastanza stereotipata: sino a prova contraria consideroi tale esperienza vera o almeno vera x l'autore (poi sono convinta ce ci siano prove pittosto solide riguardo alle esperienze di premorte che sono spesso simili, il problema è interpretarle), anche se è un esperienza descritta in modo così stereotipato da sembrare tratta da un esempio di cosa sia una NDE e dei suoi effetti psicologici.

    [FINE PRIMA PARTE]

    http://aliceoltrelospecchio.blogspot.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @palmono:

      [SECONDA PARTE]

      Personalmente sino a quando non ho prove decisive verso la maòlafede di un autore tendo a considerarlo in buona fede qualunque cosa dica, quindi in questo caso x ora tenderei a considerarlo + che altro uno che ha una forte fede di stampo esoterico-new age che gioca a fare il guru online e che probabilmente è hgenuinamente convinto di ciò che dice e di avere una missione ecc ecc...ciononostante il carattere di quel blog dovrebbe metterci in guardia:
      x i miei parametri non è un blog da considerarsi come fonte x fare studi sul NWO o simili e non lo consiglierei tantomento come fonte x conoscere "il futuro" (poi lui dice in un articolo che la Globalizzazione nasce come piano ato a contrastare la catastrofe del 2012 che gli USA scoprirono in seguito ad visite di entità non terrestri e ne ebbero conferma con i viaggi sulla Luna, che io considero mai avvenuti, e che poi doissero all'ONU la cosa decidendo di attuarte ila Globalizzazione/NWOI x contrastare la catastrofe imminente: peccato che già solo leggendo gli scriutti della Bailey si nota che l'ONU aveva già in mente neghli anni 40 si piani x il NWO, ew se si va a vedere il Mondo Nuovo di HUxley we altre opere si nota come l'idea do NWO ci fosse già almeno a fine anni 20, e andando indietreo si vede che essa nasce ancor perima...altro che anni60 a seguito di avvertimenti extraterrestri!).

      il blog in questione non mi piace e "un po' puzza di gatekeeping", ma visto che non abbiamo prove decisive riguardo all'effettiva malafede dell'autore (e contandoi che esistono tantissime pwrsone che leggoo testi new age esoterici ufologici e sul 2012 e rimanendone affascinati approfondiscono la cosa su altre letture simili e poi la divulgano in buona fede x "aiutare l'uniamità") io lo considererei uno dei tanti blog di piccoli proto-guru new age internettiani ed eviterei di consultarlo come fonte.

      [FINE]

      ciao e grazie della segnalazione.
      by
      Alice oltre lo Specchio
      http://aliceoltrelospecchio.blogspot.com

      Elimina
  5. grazie della dritta.
    è stato un piacere passare di qua.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @asophia82:

      è un piacere x me il fatto che tu abbia trovato il mio articolo utile/interessante/di tuo gradimento!

      ;-))

      PS: ho visto dal tuo profilo che ti è piaciuto 1984 di Orwell!
      Io lessi sia 1984 (x conto mio) che "Il Mondoo Nuovo" di Huxley (quello fu stranamente proposto a scuola e mi streghò subito: non potevo capirlo in peno non avendo idea do cosa fosse il piano x il NWO ma capii subito che stava descrivendo con dovizia di particolari un piano in atto x arrivare a quuel tipo di mondo..anche se è stato scriutto nel 1928; anni dopo scoprii che Huxley veniva da una famiglia assai viciona achi dirige i piani x il NWO e quindi stava solo descrivendo in modo romanzato ciò che era statpo deciso di fare dell'umanità..).
      Se non hai ancora letto "Il Mondo Nuovo" leggilo: 1984 spiega colte cose del NWO, ma Huxley ne spiega molte di + e descrive qualcosa di assai ++ vicino a come sarà il NWO e a come la popolazione lo percepirà.
      Non ci costrigeranno: sarebbe controproducente a lungo termine: ci lusingheranno facendoci desiderare e chiedere a gran voce il NWO facendoci credere che sia la ricetta x avere un mondo utopistico di pace e prospeità quando sarà un grande incubo tinto di rosa in cui la gente sempre + ebbra di propaganda e piaceri effimeri non si rende conto di esere schiava, e noi non saremo gli Alpha+ di cui parla Huxley ma le classi inferiori rincoglionite artificialmente con neurotossine x renderci + docili e meno ambiziosi..in fondo lo stanno già facendo da tempo (e come nel libro l'umanità mica se ne accorge, e anzi si arrabbiano se gli fai notare ciò)... Soprattutto la descrizione dei dettagli è inquietante: la "musica sintetica" è chiaramente la musica elettronica, la descrizione del condizionamento attuato come forrma di istruzione, l'usdo di neurotossine x endere stupide lke classi subalterne e l'uso della formula PANEM ET CIRCENSES x distrarre la gente ecc..
      Dovrei rileggerlo...

      ciao
      by
      Alice (Oltre lo Specchio)
      _____________________
      ..segui il ConiglioBianco!
      Blog: http://aliceoltrelospecchio.blogspot.com
      ML: https://groups.google.com/d/forum/teorici-del-complotto?fromgroups
      Mail: aliceoltrelospecchio@gmail.com
      _____________________

      Elimina

...se vuoi puoi lasciare un commento su questo articolo!

Tutti i commenti devono passare dalla MODERAZIONE prima di essere pubblicati; mi riservo di rifiutare commenti offensivi, fuori luogo o provenienti da noti disinformatori e/o troll e i commenti di SPAM.

(i commenti vengono automaticamente spediti alla Mailing List "Teorici del Complotto" http://groups.google.com/group/teorici-del-complotto ).

Inoltre gli articoli del Blog sono presenti per essere discussi in modo più approfondito sulla ML "Teorici del Complotto", consultabile senza iscrizione alla pagina http://groups.google.com/group/teorici-del-complotto dove anche i non iscritti possono partecipare alla discussione mandando un Email a teorici-del-complotto@googlegroups.com (le mails dei non iscritti e dei nuovi iscritti verranno moderate per evitare lo Spam/disinformatori/troll).

by
@lice
___________________________
..segui il ConiglioBianco!
___________________________