lunedì 27 ottobre 2008

CHANGE!

Che tutto cambi, perché nulla cambi.

Manca poco alle elezioni del presidente USA.
Da una parte abbiamo, per i Repubblicani, l’ex combattente ed eroe di guerra Mac Cain affiancato dalla Palin, governatrice dell’ Alaska e fervente Fondamentalista Evangelica (il Fondamentalismo Evangelico è una fazione della chiesa cristiana evangelica, che considera la Bibbia non come un mero testo religioso, ma come un compendio di storia, biologia, astronomia ecc..); dall’altra parte, per i Democratici, abbiamo il primo candidato alla Casa Bianca nero (che poi in realtà non è un “puro” afroamericano, visto che è in parte di ascendenza bianca): Obama.

Obama ha conquistato largo consenso grazie alle sue promesse di cambiamento radicale, che sono diventate anche il suo slogan elettorale: “CHANGE: we need!; i Repubblicani hanno provato a rincorrerlo parlando anch’essi di cambiamento, ma con meno successo mediatico.

[in foto: criceto che corre nella ruota]

Purtroppo, chiunque vinca, tutto cambierà per rimanere sostanzialmente uguale!

In politica, che si parli di Repubblicani o di Democratici, non ci può mai essere un cambiamento sostanziale, poiché entrambi i candidati sono schiavi delle Lobbies economiche che hanno pagato le costosissime campagne elettorali; quindi la libertà di manovra dei futuri presidenti è in realtà limitata alle sole questioni marginali (seppur influenti sulla vita dei cittadini), quali etica, un briciolo di politica interna e poco altro; per il resto la differenza non starà nelle decisioni prese, ma nel diverso modo di proporle all’opinione pubblica.



IN PRATICA:
se vinceranno i Repubblicani ci saranno pesanti restrizioni su questioni care ai credenti come l’aborto, mentre per questioni come l’economia interna o la guerra si sbandiereranno aggressivamente posizioni per cui le tasse vanno tagliate e lo scarno welfare ridotto ancor di più, mentre la guerrà verrà descritta come la missione divina dell’ America di combattere il Male per portare Democrazia nel mondo.
Se vinceranno i Democratici sulle questioni di etica coi saranno leggi meno religiosamente ispirate e più libertà individuale in queste scelte, mentre riguardo al welfare si dirà che bisogna aiutare i
meno fortunati, mentre in realtà non ci sarà nessun sostanziale miglioramento della sanità o della scuola (certo verranno fatti interventi puntiformi al fine di far percepire un cambiamento); invece per la guerra si dirà che si vuole il ritiro delle truppe, ma che ciò è impossibile finchè il paese in questione non sarà stabilizzato (e intanto l’intelligence farà in modo che il paese non si stabilizzi).

…e in Italia?

..da noi la politica non è così fortemente debitrice rispetto alle Lobbies economiche come in America, o almeno non lo è in modo diretto.
Nonostante ciò la sua libertà di manovra non è certo maggiore:
difatti lo schieramento al governo dovrà comunque rispettare i patti di asservimento stipulati dopo la II Guerra Mondiale con gli Americani, gli accordi NATO ecc..

Inoltre il fatto di essere membri dell’ Unione Europea sta restringendo sempre più l’autonomia legislativa dei singoli stati, poiché, con il pretesto di “uniformare” le politiche (economiche, ma via via anche sanitarie e interne ecc) degli stati membri, sempre più decisioni vengono e verranno delegate a organismi centralizzati europei NON eletti dai cittadini dei vari stati.
C’è da dire che anche le politiche europee dipendono in gran parte dealle decisioni USA, difatti l’Europa si comporta da vassallo rispetto all’ America, e la scimmiotta sempre più, finendo per varare politiche economiche interne sempre più americanizzate oltre che partecipando alle continue guerre sante dichiarate dagli USA al paese di turno.

Quindi anche in Italia Destra e Sinistra hanno libertà di manovra sempre più ridotta, e incentrata più sulle questioni di etica individuale e di politica interna, ma per la politica estera (comprese le guerre) l’unica cosa che cambia è il modo di presentare al pubblico le inevitabili decisioni prese.

Durante il Governo Prodi (di Centro Sinistra), difatti, è stato rinnovato il mandato dei nostri soldati in Afghanistan e Iraq a fianco delle truppe di occupazione made in USA; inoltre è stato anche aumentato il budget alla Difesa (ma la cosa non è stata pubblicizzata dai Media, mentre in un governo di destra la notizia sarebbe stata sbandierata con orgoglio) ecc..
E il Governo Berlusconi (di Centro-Destra)? ..ha fatto sostanzialmente lo stesso (rinnovato l’invio dei soldati nelle guerre a stelle e strisce, continuato l’avvallo al progetto di raddoppio della base militare USA di Vicenza, fatto già da Prodi ecc), solo che per Berlusconi l’asservimento agli USA è un gesto di cui essere fieri e di cui far parlare i media.
Certo, Berlusconi dirante le sue legislature, ha condito il tutto con Leggi ad Personam unite alla Finanza Creativa di Temonti (che avevano lasciato un buco nel bilancio delle proporzioni di quello dell’ozono) e a tagli assassini al welfare (vedi attuale legge Gelmini sulla scuola pubblica), oltre a politiche disastrose e demagogiche su immigrazione e droga che hanno riempito le carceri (e i CPT) sino a ridurre i reclusi a sardine umane.

Quindi, di fatto, anche la Politica Italiana (per via del patto fra Italia e USA al termine della Seconda Guerra Mondiale, in cui l’Italia era potenza sconfitta) e quella Europea, sono alla fine controllate dalle stesse Lobbies di potere che controllano la Politica USA; in quanto le Lobbies controllano la politica USA grazie al fatto che finanziano i partiti, mentre gli USA controllano la Politica Europea (grazie al loro peso militare e strategico ed economico e al loro ruolo consolidato con la spartizione del mondo avvenuta durante la Guerra Fredda), che controlla quella Italiana visto che siamo membri dell Europa Unita, inoltre gli USA hanno anche la carta dei patti fatti con l’Italia nel 1945…

Da ciò si capisce che, di fatto almeno il mondo occidentale (ma in realtà tutto il pianeta) è nelle mani di quelle stesse Lobbies; quelle stesse Lobbies che impongono ai governoi di tutto il mondo il Signoreggio Bancario (per informazioni sul signoraggio: http://www.signoraggio.it/ ) indebitando Stati e cittadini sempre più.

Ma ciò non vuol dire, a mio parere, che non si debba andare a votare;
votare, pur turandosi il naso consapevoli delle balle raccontate dalla politica di ogni partito:
alla fine anche quel poco di differenza fra un partito e l’altro, anche se è limitata a poche questioni di politica interna e di etica, può cambiare molto la vita ai cittadini.
Naturalmente, il semplice votare potrà farci avere un governo meno dannoso, ma non cambierà la situazione attuale…quindi secondo me, è anche indispensabile informarsi su come va davvero il mondo e cercare in tutti i modi di diffondere queste informazioni sempre più:
Sapere è Potere!
..per questo veniamo tenuti volutamente in una beata ignoranza…


by
@lice (Oltre lo Specchio)
_____________________________________________
...segui il ConiglioBianco!
Email
: aliceoltrelospecchio@gmail.com
Blog: http://aliceoltrelospecchio.blogspot.com/
MailingList: http://groups.google.it/group/teorici-del-complotto
_____________________________________________

lunedì 6 ottobre 2008

Obama e i terroristi, Palin e il BIS-pensiero

Abbiamo le prove,
Abbiamo le prove!
Strilla con voce esultante, una Sarah Palin [visibile nella fotografia qui a fianco] tracotante di eccitato perbenismo americano.


Palco della Convention Repubblicana,
unico momento per la forse futura Vice Presidente di sparare le sue migliori cartucce, senza essere messa in ombra da Mc Cain..
..e Sarah sa,
Sarah sa come sfruttare quel momento…

Già adulata dagli elettori Repubblicani poche settimane prima, durante la propria entrata in scena, con tanto di famiglia al completo:
un’entrata in scena costruita ad arte per ammaliare quella grossa fetta di elettorato Repubblicano, contrario all’aborto in ogni caso, ultra-conservatore fino al midollo, che reputa La Sacra Bibbia un testo storico-scientifico inviato direttamente da Dio, al fine di creare in terra la più grande Teocrazia mai vista prima…
Si, sono questi gli elettori della Palin: militanti dell’Cristianesimo Evangelico pìù estremo e intollerante, Crociati per un ritorno ai vecchi valori di Famiglia Partia e Fede..magari inseriti come Legge Dello Stato…

Si sa, Mc Cain è un Repubblicano sui-generis, spesso in rotta con le posizioni ufficiali del partito…
Mc Cain, da bravo eroe di guerra, va bene per attirare i voti di militari e veterani, ma non piace affatto ne ai TeoCon (tecnicamente sarebbero i neo-con, i neo-conservatori dell'ala piu retrograda e guerrafondaia del Partito Repubblicano, ma vista la loro propensione a citare Dio come giustificazione per i loro folli piani di distruzione globalizzata, il termine teo-con, ossia "conservatori di Dio", appare forse più appropriato), ne alla Destra Evangelica più osservante…

Perciò è stata scelta Sarah!
..dai ghiacci della remota Alaska è arrivata..con la sua (quasi)perfetta famiglia americana, con i suoi occhiali, ormai di tendenza, e quella pettinatura un po’ retrò..
Durante il proprio battesimo mediatico, ha saputo mettere in mostra i propri valori, presentandosi con la famiglia al gran completo, e facendo passare di mano in mano un fagottino..poi identificato con il figlioletto Down..
Questo è essere osservanti: portare avanti una gravidanza, facendo nascere scientemente un bimbo gravemente ammalato (la sindrome di Down non porta solo ritardo mentale, ma anche problemi fisici vari, fra cui spesso malformazioni cardiache, difatti questi soggetti raramente vivono più di 30 anni, anche se curati nel migliore dei modi), per poi mostrarlo a mo’ di trofeo, in modo da poter dire: “Io sono una Mamma Cattolica, Io ci tengo alla vita!”, così il piccolo fagottino fu passato di mano in mano, fra i membri della numerosa famiglia di Sarah, facendo vedere a tutti quanto sia amato, nonostante la sua diversità…
Uno spettacolo triste e raccapricciante…

..ma torniamo all’inizio:
quali prove ha Sarah, e su chi?

“Abbiamo le prove!”
…disse la senatrice dell’Alaska,
“Le Prove che Obama è Amico dei Terroristi!!!!!!!!”
..difatti in campagna elettorale è norma tirare fuori fatti risalenti a decine di anni prima…
..e sembra che l’attuale candidato alla Casa Bianca per il Partito Democratico: Barack
Obama, in gioventù avesse come amici alcuni futuri terroristi…

..ma che dire allora della famiglia Bush, amica da generazioni e socia in affari della Famiglia Bin Laden?!?

Peccato che nel Paese degli hot-dog e del BIS-pensiero Orwelliano, nessuno sembri rammentarlo…


by


@lice (oltre lo Specchio)


_____________________________________________


...segui il ConiglioBianco!








_____________________________________________